CADMO Infor - Homepage
Sei in: Home Page  News  Visualizzazione News 
Visualizzazione News


  • Visualizza tutte le news


    Servizi sociali essenziali (251 Click)
    La legge riconosce come essenziali alcuni servizi sociali da erogare alla persona
    14/01/2021

     

    L'art. 2-bis dell’art. 89 del d.l. 34/2020, convertito in legge n. 77/2020 (c.d. Decreto Rilancio) recita:

    “2-bis. I servizi previsti all’articolo 22, comma 4, della legge 8 novembre 2000, n. 328, sono da considerarsi servizi pubblici essenziali, anche se svolti in regime di concessione, accreditamento o mediante convenzione, in quanto volti a garantire il godimento di diritti della persona costituzionalmente tutelati. Allo scopo di assicurare l’effettivo e continuo godimento di tali diritti, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, nell’ambito delle loro competenze e della loro autonomia organizzativa, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, definiscono le modalità per garantire l’accesso e la continuità dei servizi sociali, socio-assistenziali e sociosanitari essenziali di cui al presente comma anche in situazione di emergenza, sulla base di progetti personalizzati, tenendo conto delle specifiche e inderogabili esigenze di tutela delle persone più esposte agli effetti di emergenze e calamità. Le amministrazioni interessate provvedono all’attuazione del presente comma nell’ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.”

    L’art. 2-bis richiama il contenuto del comma 4 dell’art. 22 della legge n. 328/2000, che individua i seguenti servizi:

        servizio sociale professionale e segretariato sociale per informazione e consulenza al singolo e ai nuclei familiari;
        servizio di pronto intervento sociale per le situazioni di emergenza personali e familiari;
        assistenza domiciliare;
        strutture residenziali e semiresidenziali per soggetti con fragilità sociali;
        centri di accoglienza residenziali o diurni a carattere comunitario.

    Le implicazioni di questo articolato, assai rilevanti, sono ampiamente ed esaurientemente esaminate dall'articolo pubblicato da Alceste Santuari, sotto riportato e del quale si consiglia la lettura per approfondire correttamente l'argomento sia per quanto riguarda gli aspetti normativi, europei e nazionali, sia, e soprattutto, per quanto riguarda i diritti, gli obblighi e le modalità di erogazione dei servizi sociali alla persona.

     

    Welforum - Alceste Santuari - Il decreto Rilancio e i servizi sociali essenziali

     

    Welforum - Chiara Agostini - Intervista a Livia Turco firmataria della Legge 328/2000

     

    Ministero del Lavoro - Potenziamento Assistenti Sociali a livello di Ambito

     

    Welforum - Pier Paolo Inserra - Sei tesi sul futuro della pianificazione sociale nei territori a 2o anni dalla Legge 328/2000




     
    1 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza    
    Che cos'è?

  • CADMO Infor s.r.l. - Via Talucchi, 42 - 10143 Torino - Italy - Fax +39 011 773 22 45 - P.Iva 08568990017 Rea TO-983599 - email: infor.to@webinfor.it